Badbank, politica economica e politica industriale
Finanza
di Claudio Gnesutta
10 marzo 2014
euro-96289_150.jpgLa proposta per una badbank di sistema avanzata da Barucci-Milani su questo sito è importante non solo perché tecnicamente interessante, ma soprattutto perché il problema viene posto in maniera organica esplicitando obiettivi e modalità di attuazione.  fb

 
Industrial Compact Europeo
Economia reale
di Raffaele Brancati
10 marzo 2014
produttivita_1.jpgL’Unione Europea sta avviando un accordo tra i paesi membri per promuovere la “rinascita dell’industria”. Si tratta di una strategia ancora generale e priva di strumenti efficaci, ma anche di un’eccellente occasione per promuovere finalmente una strategia nazionale adeguata. In un successivo contributo si ragionerà delle strategie nazionali. fb

 
Tagliare il cuneo fiscale per aumentare la produttività
Economia reale
di Giuseppe Ciccarone, Enrico Saltari
10 marzo 2014
paiement_euros_50x70.jpg È ormai generalizzato il convincimento che per aumentare la competitività delle nostre imprese sia necessario ridurre il divario tra crescita del salario lordo nominale e crescita della produttività. A tal fine, quasi tutti i commentatori ritengono indispensabile agire sia sulle cause che limitano la seconda, sia sul cuneo fiscale imposto sul lavoro. Queste due azioni vengono però sempre viste come indipendenti l'una dall'altra, anche se possibilmente da compiere simultaneamente. Noi condividiamo questa duplice necessità, ma crediamo che il taglio del cuneo possa essere utilizzato, in questa fase dell'economia italiana, anche come incentivo per accrescere la dinamica della produttività. fb

 
Youth Guarantee: come sfruttare quest’occasione
Lavoro
di Nicolò Boggian
10 marzo 2014
people_working_at_wikimedia.jpgMarzo dovrebbe essere il mese, cambiamenti di governo permettendo, in cui partirà il piano Youth Guarantee per l’occupazione dei Giovani. Purtroppo analizzando lo stato dell’arte, sembra che al di là dei buoni propositi e del tema, correttamente individuato come priorità dalla classe politica, l’esecuzione del programma avrà diversi problemi se non saranno introdotti importanti correttivi. fb

 
La Fiom e l’accordo del 10 gennaio 2014
Lavoro
di Francesco Liso
03 marzo 2014
fiom-conflitto-intersindacale-liso.jpgAppena sottoscritto il protocollo interconfederale del maggio 2013 la Fiom espresse vivo apprezzamento per i suoi contenuti. L’apprezzamento era tanto convinto che si chiedeva che esso trovasse “piena applicazione a partire dal settore metalmeccanico, per concludere definitivamente la pratica degli accordi separati”.  fb

 
Il segretario del partito di maggioranza, il premier e l’inutilità dei partiti
Politica e Istituzioni
di Ilenia Massa Pinto
03 marzo 2014
palazzochigi_50x70.jpegLa recente vicenda che ha visto l’ex Presidente del Consiglio dei Ministri, Enrico Letta, “sfiduciato” dal suo stesso partito, e il conseguente incarico affidato al neosegretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, certifica definitivamente la deriva presidenzialista della nostra forma di governo e il venir meno di un ruolo culturale autonomo dei partiti politici. fb

 
I vincoli delle risorse, l’Italia e il welfare state che abbiamo conosciuto
Welfare
di Elena Granaglia
03 marzo 2014
solidariet_50x70.jpgNella discussione pubblica, spesso sentiamo affermare che i vincoli delle risorse renderanno non più sostenibile il welfare state che abbiamo conosciuto. Il che richiederà tagli a molte prestazioni sociali oggi fornite dal settore pubblico. Un’affermazione simile, ad esempio, è stata anche espressa dal governatore della Banca Centrale Europea. fb

 
Il premio di maggioranza: le ragioni (e la ragionevolezza) di modelli alternativi
Politica e Istituzioni
di Luca Imarisio
24 febbraio 2014
vote.pngL’istituto del premio di maggioranza, che caratterizzava la legge elettorale del 2005, e che è stato uno degli oggetti dell’intervento della Corte costituzionale, si ripropone come elemento caratterizzante il progetto di legge elettorale frutto degli accordi del gennaio 2014 tra Partito Democratico e Forza Italia. E’ possibile immaginare modelli alternativi di tale strumento alla luce della giurisprudenza costituzionale?  fb

 
La competitività del sistema economico italiano. Una valutazione di medio-termine.
Economia reale
di Mauro Lossani
24 febbraio 2014
competition.jpg Secondo le più recenti indagini ISTAT (ISTAT, Mercati, Strategie e Ostacoli alla Competitività, 7 Novembre 2013), nel corso degli ultimi trimestri, più imprese italiane hanno collocato un maggior numero di prodotti su più mercati esteri consentendo al nostro paese di limitare le conseguenze negative sul PIL indotte dal crollo registrato dalla domanda interna.  fb

 
Tutti contro il Titolo V, ma serve davvero cambiarlo?
Enti locali
di Lorenzo Saltari
24 febbraio 2014
parl_sici.jpg

 Il Titolo V della Costituzione, come modificato nel 2001, è mal scritto. L’esigenza di correggerlo è ampiamente condivisa. Questa riforma è davvero la condizione senza la quale non si può agire subito per porre rimedio alla debolezza dello Stato italiano?

fb

 
Una proposta per la badbank di sistema
Finanza
di Emilio Barucci, Carlo Milani
24 febbraio 2014
bank.jpg Se le banche italiane sono state in larga misura al riparo della crisi finanziaria dei mutui subprime, non altrettanto può essere detto riguardo alla crisi dell’economia reale e dell’euro che ne è seguita.  fb

 
Produttività, crescita e riforma della contrattazione: un dialogo tra economisti
Economia reale
di Leonello Tronti
24 febbraio 2014
 meet_3.jpg Il 4 giugno 2013 si sono riuniti a Roma alcuni economisti che negli anni recenti hanno studiato il “male oscuro” del declino della crescita della produttività in rapporto con la contrattazione collettiva.  fb

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 Pross. > Fine >>

Risultati 205 - 216 di 222