Home arrow Il fuoco arrow Il fuoco - 1 febbraio 2010
Il fuoco - 1 febbraio 2010 E-mail
Il fuoco
di Alessia
01 febbraio 2010

La rivista torna sul tema del fisco e dell’industria audiovisiva e si occupa poi di crisi economica, tutela ambientale, società civile. Di Nicola entra nel merito della proposta di abolire gli studi di settore, sostenendo la loro validità e soprattutto la difficoltà di individuare misure alternative efficaci. Lusuardi torna sul tema della legislazione in materia di industria audiovisiva: lo svuotamento di mezzi della Legge 122 e della Legge Gasparri rischia di segnare in modo decisivo la produzione indipendente italiana che svolge un ruolo importante nel mondo culturale del paese. Tamborini si interroga sui problemi che gli elevati debiti pubblici produrranno per l’economia mondiale: per evitare di gettare le basi per una prossima crisi occorre un ripensamento della governance mondiale che passi per la regolazione bancaria e per i rapporti est-ovest. De Bellis torna sull’esito del summit di Copenhagen e sull’unico risultato effettivo: il finanziamento ai paesi in via di sviluppo che solleva non pochi problemi nella gestione. Infine, Gaiani ci propone una riflessione sulla realtà milanese e su come il tessuto della società civile possa essere terreno fertile per una risposta ai problemi della disgregazione sociale.

 
< Prec.   Pros. >