Home arrow Il fuoco arrow Il fuoco - 5 giugno 2009
Il fuoco - 5 giugno 2009 E-mail
Il fuoco
La rivista si occupa di riforma della pubblica amministrazione, welfare, referendum elettorale, crisi finanziaria. Sacconi e Stancanelli entrano nel merito della riforma della pubblica amministrazione elaborata dal Ministro Brunetta. Il primo ci mostra come la riforma difficilmente raggiungerà l'obiettivo di fare lavorare di più i fannulloni e di innalzare la qualità del servizio: il meccanismo di incentivi e il sistema premiale sono mal disegnati. Stancanelli mostra luci ed ombre del piano. Tra i punti deboli: manca il rafforzamento della distinzione tra politica ed amministrazione, valutazione dei dirigenti solo a valle e su base individuale, meccanismi di entrata nella pubblica amministrazione non efficaci per premiare la qualità. Tangorra analizza il nuovo indice di povertà assoluta elaborato dall'ISTAT: è confermato che la povertà si concentra al sud piuttosto che al nord e nelle famiglie numerose colpendo circa 2 milioni e mezzo di persone. Clementi torna sul tema del referendum mostrando come molti dei timori nel caso di una vittoria del sì siano infondati. Infine gli economisti processati a Trento: secondo Tamborini i macroeconomisti sono colpevoli di autoreferenzialità e conformismo, forse è l'ora che anche la casta degli economisti si ravveda.
 
< Prec.   Pros. >