Home arrow Il fuoco arrow il fuoco - 21 maggio 2009
il fuoco - 21 maggio 2009 E-mail
Il fuoco
Ci occupiamo di crisi economica, referendum elettorale, misure antisismiche. La rivista si sofferma su tre aspetti di questa crisi economica passati inosservati in molte analisi. Di Nicola ci mostra come l'emergere di forme di assistenza spontanee fuori dallo Stato segnino da un lato i limiti del nostro modello di welfare e dall'altra come alcuni diritti fondamentali di cittadinanza siano messi in discussione. Pedrazzoli si sofferma sul caso Fiat-Chrysler: non siamo di fronte ad  un nuovo modello di democrazia economica quanto ad una soluzione pragmatica per risolvere un problema di crisi aziendale che porta con sé riflessioni sulla ridefinizione del ruolo del lavoro. Bianchi sfata il mito che la crisi tocchi solo il nord e mostra come i lavoratori nel mezzogiorno d'Italia sono in buona sostanza fuori dai meccanismi di sostegno (cassa integrazione) che sono in atto. Ortona entra nel merito della legge elettorale che scaturirebbe dal referendum mostrandone i limiti alla luce della ricerca politologica e del dettame costituzionale. Fioritto ci mostra come la normativa antisismica sia da sempre dura sulla carata ma debole nella sua applicazione: occorre evitare quello che è successo dopo il terremoto del Molise del 2002: un inasprimento immediato di norme che ancora non sono entrate in vigore.
 
< Prec.   Pros. >