Home arrow Politica e Istituzioni
IL CONTINUATIVO IMPEDIMENTO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI E-mail
di Saulle Panizza
23 aprile 2010
impedimento panizzaDopo la dichiarazione di illegittimità costituzionale del lodo Schifani (nel 2004) e del lodo Alfano (nel 2009), il Parlamento ha recentemente approvato la legge n. 51/2010, in tema di impedimenti del Presidente del Consiglio dei ministri e dei ministri a comparire nei procedimenti penali quali imputati.
fb

 
TEORIA ECONOMICA E CRISI FINANZIARIA: UNA LEZIONE DA PRENDERE SUL SERIO E-mail
di Emilio Barucci
02 aprile 2010
paolo sylos labiniIl ‘‘Manifesto per la libertà del pensiero economico. Contro la dittatura della teoria dominante e per una nuova etica’’ promosso dalla Associazione Paolo Sylos Labini ha l’indubbio merito di porre il tema del rapporto tra crisi finanziaria e teoria economica.
fb

 
UN VICOLO CIECO: IL “MANIFESTO” DELL’ASSOCIAZIONE SYLOS LABINI E-mail
di Claudio De Vincenti
26 marzo 2010
manifesto associazione sylos labiniScrivo questa nota per chiarire i motivi che mi hanno indotto a non aderire al “Manifesto” pubblicato di recente sul sito dell’Associazione Paolo Sylos Labini. Spero così di fornire un contributo utile per disincagliare da fuorvianti luoghi comuni la discussione sullo stato attuale della teoria e della politica economica.
fb

 
UN’ALLEANZA DA COSTRUIRE, UNA RETE DA ORGANIZZARE E-mail
di Lorenzo Gaiani
01 febbraio 2010

card_tettamanzi_gaiani.jpgNel suo tradizionale Messaggio alla città per la festa di Sant’Ambrogio del dicembre scorso, il card. Tettamanzi ha analizzato alcuni elementi della situazione reale e della possibile evoluzione del tessuto sociale milanese (e non solo) alla luce dei cambiamenti in atto, in particolare quelli determinati dalla grave crisi economica i cui effetti, a quanto sembra, debbono ancora compiutamente manifestarsi nel nostro Paese, dove peraltro il 2009 ha fatto registrare una perdita secca di cinquecentomila posti di lavoro.

fb

 
PARLAMENTO E AUTONOMIE TERRITORIALI ALL'OMBRA DEL GOVERNO NELLA RIFORMA DELLA LEGGE DI CONTABILITÀ E-mail
di Guido Rivosecchi
22 gennaio 2010

conti_pubblici_rivosecchi.jpgSotto la spinta dei vincoli europei al governo dei conti pubblici, la riforma della legge di contabilità persegue il coordinamento delle finanze pubbliche e l'armonizzazione delle decisioni di bilancio tra i diversi livelli di governo. Ciononostante, anche alla luce della parallela riforma sul federalismo fiscale, essa rivela profonde contraddizioni, soprattutto sotto il profilo del mancato riconoscimento del ruolo delle assemblee elettive e delle autonomie territoriali.

fb

 
IL PARLAMENTARISMO NEGATO NELLA MANOVRA FINANZIARIA E-mail
di Guido Rivosecchi
23 dicembre 2009

rivosecchi.jpgAnche quest'anno l'andamento della manovra finanziaria dimostra la netta divaricazione tra le procedure formali – nelle quali il Governo non risulta sempre adeguatamente garantito rispetto ai corollari della forma di governo parlamentare "razionalizzata" – e le prassi di dubbia legittimità costituzionale, attraverso le quali si determina il surrettizio spostamento del baricentro dell'indirizzo finanziario in favore dell'Esecutivo.

fb

 
IL PAPA, IL MERCATO E LO STATO E-mail
di Lorenzo Gaiani
17 dicembre 2009

benedetto_xvi_gaiani.jpgUn’analisi puntuale di taluni elementi specifici dell’ Enciclica Caritas in veritate di Benedetto XVI, attesa proprio in ragione della sua annunciata natura "sociale" può permettere di sviluppare un discorso che altrimenti rischia di cadere o nella genericità o nell’errore di attribuire all’ Enciclica stessa delle intenzioni che esulano dalla natura stessa del documento.

fb

 
LIBERISMO, LIBERALISMO E SINISTRA E-mail
di Roberto Artoni
17 dicembre 2009

artoni_politica_e_istituzioni.jpgI temi affrontati da Tamborini nel suo interessante ed utile contributo possono essere ulteriormente sistematizzati e chiariti facendo riferimento all’essenziale distinzione fra liberalismo e liberismo enunciata con forza da Benedetto Croce nel 1941 al termine del suo dibattito pluriennale con Einaudi. "Il principio del liberalismo è quello della sempre maggiore elevazione della vita, e pertanto della libertà, senza cui non è concepibile né elevazione né attività.

fb

 
IL CAMMINO DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA E-mail
di Lorenzo Gaiani
04 dicembre 2009

benedetto_xvi_gaiani.jpgL’Enciclica Caritas in veritate, oltreché come un testo di orientamento magisteriale per i credenti, si pone nelle intenzioni di Benedetto XVI anche come una sorta di appello alla collaborazione per il bene comune rivolto a tutti gli "uomini di buona volontà" richiamati nell’intestazione dell’autorevole documento. Naturalmente, come tutti i testi magisteri ali, esso si incardina in una tradizione storica che è anche portatrice di un linguaggio suo proprio non sempre di facile comprensione per i non iniziati.

fb

 
CARITAS IN VERITATE E LIBERALISMO: AREE DI CONSONANZA INSIEME AD UN’IRRIDUCIBILE DISSONNANZA E-mail
di Elena Granaglia
27 novembre 2009

caritas_in_veritate_granaglia.jpgContro contrapposizioni semplicistiche, Caritas in veritate presenta diverse aree di consonanza con il liberalismo. Molte di esse sono immediatamente individuabili. Basti pensare all’attenzione attribuita alla pluralità motivazionale degli individui. Certamente, in ambito economico, i liberali spesso abbracciano una visione ristretta, sensibile alla mera soddisfazione degli interessi personali. Nulla, però, nella tradizione liberale, da Constant a Mill, obbliga a tale visione.

fb

 
PD AL BIVIO: PARTITO ELETTORALE O RADICATO SUL TERRITORIO? E-mail
di Roberto Cerreto
23 ottobre 2009

primarie_pd_ceretto.jpgAlcuni mesi fa, cercando di delineare la cultura politica insita nell’architettura organizzativa del PD – e, questa la tesi, in alcune sue proposte di riforma istituzionale – cercai di richiamare l’attenzione sulla "assenza di un confine organizzativo, di una linea di demarcazione netta tra gli iscritti e i semplici elettori", di talché "i diritti e i poteri degli iscritti non differiscono significativamente da quelli degli elettori" (numero del 20 marzo). 

fb

 
DESTRA E LIBERISMO E-mail
di Roberto Tamborini
23 ottobre 2009

destra_tamborini.jpgIn un mio precedente intervento ho espresso alcune considerazioni su Sinistra e liberismo, uno dei temi che hanno contrassegnato la lunga marcia della Sinistra italiana post-comunista, prima verso la socialdemocrazia e poi verso ulteriori territori politico-economici ai confini col liberismo. Questa seconda puntata è dedicata ai malanni della Destra liberale italiana eternamente in cerca d'autore, non meno gravi e profondi di quelli della Sinistra. Il succo del mio primo intervento era che la lunga marcia della Sinistra italiana è stata mal concepita e condotta con carte ingannevoli verso un non luogo, un'Italia liberale che non c'è, che non ha storia, non ha tradizioni,

fb

 
SINISTRA E LIBERISMO E-mail
di Roberto Tamborini
31 luglio 2009

blair_tamborini.jpg

La crisi mondiale, i risultati italiani e continentali delle elezioni europee, il dibattito congressuale del Partito democratico, un libro appena uscito (Salvatore Biasco, Per una sinistra pensante, Marsilio) invitano per strade diverse a meditare sul progetto che ha impegnato la Sinistra riformista italiana nata dal crollo del Muro di Berlino. In buona sostanza: il progetto del New Labour di Tony Blair, andare oltre la socialdemocrazia e sposarsi col Liberismo. Tutti i pretesti di riflessione che ho richiamato prima, portano a pensare che probabilmente quel progetto è giunto ad un punto critico, per non dire terminale.
fb

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 66 - 78 di 99