Home arrow Pubblica amministrazione
SEMPLIFICAZIONE ED EFFICIENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE* E-mail
di Giovanni Urbani
25 luglio 2012
Consumatori, Diritti e MercatiL’Italia non è mai stata un modello virtuoso per le proprie pubbliche amministrazioni, salvo qualche rara eccezione. In generale, la competitività di un paese si manifesta, essenzialmente, nella posizione che esso ha nel commercio internazionale e nel miglioramento del benessere dei propri cittadini, sul piano dell’occupazione e della ricchezza economica.
fb

 
SU ALCUNE (PIUTTOSTO OVVIE) PECULIARITÀ DEI DIPENDENTI PUBBLICI E-mail
di Bernardo Giorgio Mattarella
30 maggio 2012
pubblico impiegoI dipendenti pubblici devono poter essere licenziati come quelli privati? È giusto estendere al settore pubblico le nuove regole sul lavoro privato? Nell’impiego pubblico ci sono ingiusti privilegi, ai quali rimediare con la piena equiparazione al lavoro privato? Non è così semplice. Ci sono differenze strutturali e ineliminabili, che consigliano prudenza.
fb

 
UN NUOVO PROTOCOLLO SUL LAVORO PUBBLICO E-mail
di Benedetto Cimino
18 maggio 2012
lavoro pubblicoSono passati circa due anni e mezzo dall’ultima riforma organica del pubblico impiego, la quarta in meno di vent’anni. Come per le precedenti, rigidità ideologiche, difficoltà finanziarie, inerzia burocratica, passion des places della politica e contrasti sindacali ne hanno impedito il coerente avvio.
fb

 
SEMPLIFICAZIONI E LIBERALIZZAZIONI: CANTIERI APERTI CON QUALCHE RISULTATO E-mail
di Giuseppe Coco
02 marzo 2012
liberalizzazioniIl Dl 3 febbraio 2012 ha aggiunto un altro tassello alla strategia del governo per rilanciare la competitività del nostro paese. Per certi aspetti il Decreto riproduce alcuni recenti vizi della legislazione di semplificazione ‘trasversale’ cui abbiamo assistito negli anni scorsi.
fb

 
LE PROVINCIE NON SALVERANNO L'EURO. PERÒ. E-mail
di Franco Osculati
16 dicembre 2011
provincieNel triennio 2008 – 2010 le Province hanno speso complessivamente in media annua 12,9 miliardi, cioè lo 0,83% del Pil: la stessa percentuale del triennio 2002 – 2004. Ma nel 1997 – 1999 fu dello 0,61%.  Trasformare le Province è difficile ma si può fare nel quadro di una riforma di sistema. Intanto tramonta il Patto di stabilità interno.
fb

 
TORNA L'INSOSTENIBILE INSTABILITÀ DELLA DIRIGENZA PUBBLICA? E-mail
di Lorenzo Saltari
11 novembre 2011
dirigenza pubblica
La “manovra finanziaria d’estate” reca una misura che rende gli incarichi dirigenziali e prefettizi revocabili ad libitum. Essa non solo contrasta con gli orientamenti della Corte costituzionale in materia, ma contraddice le esigenze di contenimento dei costi e, in generale, il disegno riformatore della p.a. che punta alla valorizzazione del merito e della professionalità. 
fb

 
L'UOMO CHE AMAVA LA MOA E-mail
di Giuseppe Coco
22 luglio 2011
moaNelle scorse settimane nelMerito ha ospitato un dibattito molto vivace sul progetto di semplificazione MOA. La riduzione di oneri amministrativi può apparire in periodi di instabilità finanziaria un tema secondario, ma non lo è per niente.
fb

 
NON DRAMMATIZZIAMO LA MOA … È SOLO QUESTIONE DI SEMPLIFICAZIONE E-mail
di Mario Martelli
15 luglio 2011
martelliIl dibattito che è in corso sul tema della semplificazione in generale e della misurazione degli oneri amministrativi (Moa) in particolare1, ha il grande merito di focalizzare l’attenzione di tutti quelli interessati a regole di qualità, sulle potenzialità di uno strumento innovativo per il nostro paese come la Moa.
fb

 
DUE O TRE COSE CHE SO DELLA MOA E-mail
di Giuseppe Coco
17 giugno 2011
moaIn parziale risposta al mio articolo precedente, la settimana scorsa su nelmerito Francesco Sarpi, con l’usuale misura e precisione, presenta alcuni aspetti positivi della realizzazione del programma di Misurazione e Riduzione di Oneri Amministrativi - MOA (link agli articoli di sotto). Ne viene fuori un quadro diverso da quello da me prospettato, molto più roseo. L’unico aspetto sul quale concordo con Sarpi è la potenziale utilità di questo programma.
fb

 
MOA PER TUTTI E-mail
di Francesco Sarpi
10 giugno 2011
moaIl “decreto sviluppo” ha esteso la “misurazione degli oneri amministrativi” agli enti territoriali. È sicuramente una buona notizia, anche se il successo della disciplina dipenderà in gran parte dall’attuazione e dalle scelte organizzative.
fb

 
LA “PROVERBIALE” RESPONSABILITÀ E-mail
di Marco Macchia
01 giugno 2011
responsabilitaCome scriveva Manzoni, i proverbi sono la sapienza del genere umano. Tra i molti, ce n’è uno che, ri-adattato, fa al caso nostro: chi sbaglia nel pubblico non paga e i cocci sono di tutti, ossia dei cittadini che indirettamente, attraverso il prelievo fiscale, sono costretti, loro malgrado, a sobbarcarsi i costi di scelte a volte scellerate. Di esempi ce ne sono fin troppi.
fb

 
LA RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE SIMBOLICA E-mail
di Bernardo Giorgio Mattarella
20 maggio 2011
responsabilita disciplinareLe norme del “decreto-legge sviluppo” in materia di ispezioni nelle imprese stabiliscono che la loro violazione da parte dei pubblici dipendenti costituisce illecito disciplinare. In assenza della definizione della sanzione, queste norme sono difficilmente applicabili.
fb

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 13 - 24 di 57