Home arrow Economia reale
LA CRISI DEL "FARE IMPRESA": QUALI LE CAUSE, QUALI I POSSIBILI RIMEDI? E-mail
di Paolo Carnazza
04 febbraio 2011
crisi impresaNel biennio 2008 - 2009 si è verificata, all’interno dei principali Paesi industrializzati, una diffusa caduta dello spirito imprenditoriale attribuibile, almeno parzialmente, agli effetti della crisi finanziaria - recessiva. In Italia, sembrerebbero agire anche fattori di carattere strutturale tra cui la scarsa propensione dei giovani ad intraprendere mestieri artigianali e/o l’attività imprenditoriale dei propri genitori. Sempre più impellenti diventano allora interventi volti, soprattutto, a facilitare l’incontro tra il  mondo scolastico e il mondo produttivo.
fb

 
NUOVE TENDENZE DI CONSUMO* E-mail
di Vanni Codeluppi
15 dicembre 2010
 La crisi economica ha determinato dei cambiamenti nei comportamenti dei consumatori, che hanno cominciato a preoccuparsi per il futuro e a limitare di conseguenza i loro consumi.
fb

 
SISTEMA DISTRIBUTIVO, RECESSIONE E COMPORTAMENTI DI CONSUMO* E-mail
di Luca Pellegrini
15 dicembre 2010
 Il sistema distributivo è l’ultimo anello delle filiere, quello direttamente in contatto con il consumatore.
fb

 
IL SISTEMA MANIFATTURIERO ITALIANO NEL PRIMO DECENNIO DEGLI ANNI DUEMILA: I PRINCIPALI MUTAMENTI* E-mail
di Paolo Carnazza, Enrico Martini
05 novembre 2010
sistema manifatturieroIl decennio in corso è stato caratterizzato - come noto - da profondi mutamenti strutturali imputabili all’introduzione dell’euro; all’entrata nei mercati mondiali di nuovi Paesi competitori, India e Cina in primis; alla diffusione delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Brandolini e Bugamelli, 2009).
fb

 
ALLE RADICI DELLA BASSA CRESCITA DELL’INDUSTRIA ITALIANA E-mail
di Stefano Prezioso, Enrico Saltari
05 novembre 2010
industriaCom’è ampiamente noto, nella prima parte del presente decennio le imprese nazionali sono state colpite da un doppio shock competitivo: la perdita di uno strumento di aggiustamento - il cambio - ripetutamente usato dall’Italia; l’esposizione ai sommovimenti nella geografia economica indotti dalla fase di più spinta integrazione dell’economia mondiale.
fb

 
INFLAZIONE E DIFFERENZE REGIONALI E-mail
di Paolo Balduzzi, Chiara Gigliarano
25 giugno 2010
differenze regionaliIn Italia, il dibattito sulle differenze tra nord e sud è sempre acceso e una valutazione unanime sulle cause o sulle valutazioni delle condizioni di vita nelle diverse aree del Paese ancora non si è raggiunta (si veda per esempio FRANZINI). Uno dei temi ricorrenti in questo dibattito è quello del divario tra livello dei prezzi (e sue variazioni) tra settentrione e meridione.
fb

 
L’IMPRESA SUBFORNITRICE: L’ALTRA FACCIA DELLA FRAMMENTAZIONE INTERNAZIONALE DELLA PROD. INDUSTRIALE E-mail
di Anna Giunta, Domenico Scalera
18 giugno 2010
produzione industrialeNel corso degli ultimi 15 anni, la frammentazione dei processi produttivi nell’industria manifatturiera, già avviatasi nei decenni precedenti, è proceduta più rapidamente e si è estesa su scala globale, ridisegnando la divisione internazionale della produzione e del lavoro fra paesi e regioni e favorendo la costituzione e il consolidamento di articolate strutture relazionali fra le imprese, a catena e reticolari.
fb

 
OFFSHORING E FLESSIBILITÀ DELLA FORZA LAVORO NELLE IMPRESE ITALIANE E-mail
di Alessia A. Amighini, Andrea F. Presbitero, Matteo Richiardi
04 giugno 2010
scuola universitaMaggiore flessibilità a casa per contenere la "fuga" delle imprese all'estero? Alcuni risultati preliminare suggeriscono che il ricorso al lavoro atipico riduca l'esigenza a delocalizzare fasi del processo produttivo all'estero.
fb

 
DECLINO ECONOMICO O SUCCESSO DELL'INDUSTRIA ITALIANA? NOI STIAMO CON L'ISTAT E-mail
di Giuseppe Ciccarone, Enrico Saltari
14 maggio 2010
industria italianaQual è “lo stato di salute” dell'economia del nostro Paese? La tesi che essa  viva da tempo un periodo di prolungata stagnazione è stata contestata sulla scorta di numerosi dati e indicatori statistici, riferiti soprattutto alle nostre imprese industriali esportatrici.
fb

 
PMI E MERCATO BORSISTICO: UN MATRIMONIO MAI DECOLLATO IN ITALIA E-mail
di Giancarlo Giudici
16 aprile 2010
mercato borsisticoLa quotazione in Borsa è uno dei modi attraverso cui le imprese possono più facilmente raccogliere capitale per poter crescere. Tuttavia è un canale tradizionalmente riservato alle grandi società, mentre è difficilmente accessibile per le piccole e medie imprese, a causa dei costi connessi ai requisiti di ammissione al listino, alle maggiori asimmetrie informative e anche a pregiudizi culturali.
fb

 
IDEE PER L'ITALIA. MERCATO E STATO E-mail
di Emilio Barucci, Claudio De Vincenti, Michele Grillo
09 aprile 2010
idee per l italiaNegli ultimi due decenni, le istituzioni di governo dell’economia italiana hanno perso molti gradi di libertà, sul versante del tasso di cambio, della politica monetaria e della spesa pubblica.
fb

 
L'ITALIA POSSIBILE. EQUITÀ E CRESCITA E-mail
di Giuseppe Ciccarone, Maurizio Franzini, Enrico Saltari
09 aprile 2010
italia possibileDall’inizio degli anni novanta l’economia italiana vive un periodo di stagnazione economica, con una crescita media del Pil di poco superiore a un punto percentuale. Il rallentamento si è ulteriormente accentuato nell’ultimo decennio.
fb

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Pross. > Fine >>

Risultati 61 - 72 di 106