Home arrow Fisco
FOOD TAX ALLA PROVA* E-mail
di Nicola C. Salerno
11 dicembre 2012
copertinaTassare o non tassare le bibite analcoliche zuccherine e i superalcolici? La domanda è parte della più generale questione se ricorrere o meno alla leva fiscale per correggere abitudini alimentari dannose per il singolo e, attraverso le esternalità e le interconnessioni economiche tra singolo e società, dannose per tutti i cittadini.
fb

 
UN RIDISEGNO DEL SOSTEGNO AI CARICHI FAMILIARI E-mail
di Fernando Di Nicola
06 dicembre 2012
forbice.jpg

Dopo una impressionante raffica di possibili scenari di utilizzo di un modesto “tesoretto”, il DDL di stabilità ha fatto la sua scelta, condivisa da governo e partiti: niente riduzione di aliquote Irpef, aumento dell’Iva limitato ad un punto della sola aliquota massima, niente aumento e ridisegno delle detrazioni da lavoro1 e destinazione del residuo di circa un miliardo di cassa 2013 al sostegno dei carichi per figli, in particolare di quel sostegno che si concreta nelle detrazioni per figli all’interno dell’Irpef: un aumento di 150 euro potenziali (cioè soggetti a decrescenza al crescere del reddito) per ciascun figlio a carico, che diventano 320 per figli con meno di tre anni, ulteriormente aumentati di altri 200 euro per ciascun figlio con handicap.

fb

 
DIMENSIONI E DETERMINANTI DELL’EVASIONE: ALCUNI COMMENTI E-mail
di Alessandro Santoro
26 ottobre 2012
evasione fiscaleIl contributo di Pisani e altri è triplice. In primo luogo, viene fornita una stima aggiornata dell’andamento dell’Iva gap nell’ultimo trentennio, che conferma, insieme con l’esistenza di una tendenza alla riduzione, il succedersi di periodi caratterizzati da andamenti alquanto diversificati.
fb

 
PER UNA TASSONOMIA DELL’EVASIONE E-mail
di Raffaello Lupi, Alessandro Santoro
26 ottobre 2012
evasione fiscaleL’agenzia delle entrate ha fornito importanti dati statistici sulla distribuzione della ricchezza non registrata ai fini fiscali. Queste informazioni sono utili se inserite in un modello comportamentale e in questo modo suscettibili  di interpretazione.
fb

 
SEGNALI CONTRASTANTI DALL’IVA E-mail
di Roberto Convenevole
26 ottobre 2012
ivaSul fronte dell'Iva sarebbero in atto tendenze contrastanti che andrebbero esplicitate con trasparenza ed accuratezza al fine di fornire al Governo informazioni precise e soprattutto utili per i futuri interventi di politica fiscale. Due sono i fatti importanti che vanno interpretati congiuntamente: il calo dell'Iva a livello di sistema complessivo e la controtendenza in settori specifici.
fb

 
IL DIBATTITO SULL’EVASIONE FISCALE: UN’INTRODUZIONE E-mail
di Floriana Cerniglia
26 ottobre 2012
evasione fiscaleA quanto ammonta l'evasione fiscale in Italia? A chi addebitare l'evasione fiscale? Il tasso di evasione è uniforme sul territorio nazionale o varia da regione a regione? Si tratta di un fenomeno recente o esiste già in Italia una serie storica lunga, completa e coerente che ci permetterebbe di fare valutazioni comparative per i vari periodi della nostra storia di finanza pubblica e per i vari livelli di prelievo tributario di questi ultimi decenni?
fb

 
UNA REVISIONE IRPEF PER PERSEGUIRE OBIETTIVI STRUTTURALI E-mail
di Fernando Di Nicola
19 ottobre 2012
irpefIn questi giorni si è osservata la concomitanza di due eventi su temi apparentemente scollegati, quali la revisione dell’Irpef contenuta nel DDL di stabilità per il 2013 e la sentenza n.223 della Corte Costituzionale che, tra le altre decisioni, ha sancito l’illegittimità del contributo di solidarietà dovuto da dipendenti pubblici ex art.9, comma 2, del D.L. n.78 del 2010.
fb

 
PIÙ IVA E MENO IRPEF E-mail
di Ruggero Paladini
19 ottobre 2012
iva e irpefForse non ne valeva la pena; certo il governo, dati per acquisiti i due punti di Iva da metà anno prossimo, ha presentato la manovra come una diminuzione di un punto di Iva ed un ritocco, dopo sei anni, alle due prime aliquote Irpef (abbassate di un punto a 22 e 26).
fb

 
ABUSO DEL DIRITTO, VINCOLARE IL FISCO AL PRECEDENTE DA PUBBLICARE SU INTERNET* E-mail
di Giuseppe Pasquale
05 ottobre 2012
fiscoLasciare completamente libera l’agenzia delle entrate nell’individuare qualunque casistica che, a suo parere, realizza l'abuso del diritto. A una sola condizione: che ogni caso sanzionato costringa all'obbligo di uniformità l'amministrazione stessa, dando valore vincolante anche per essa al precedente (secondo uno schema vagamente ispirato ai sistemi di Common law).
fb

 
ACCORDO FISCALE RUBIK TRA ITALIA E SVIZZERA: DALL’EVASIONE AD UN’AUSPICABILE INVASIONE DI CAPITALI E-mail
di Giuseppe Marino
06 luglio 2012
accordi italia svizzeraDopo il primo incontro del “gruppo di pilotaggio” italo svizzero dello scorso 24 maggio, in cui sono stati affrontati tutti i temi più spinosi che avvelenano i rapporti dei due Paesi (evasione fiscale e scambio di informazioni, accesso ai mercati finanziari, black list esistenti, la revisione della convenzione bilaterale per evitare le doppie imposizioni e l’accordo relativo all’imposizione dei lavoratori frontalieri), l’auspicio è che anche l’Italia, dopo la Germania, il Regno Unito e l’Austria, concluda con la Confederazione Elvetica un accordo Rubik, dal nome del famoso cubo rompicapo inventato dal professore ungherese Erno Rubik, che consenta ai due Stati contraenti di risolvere, con una buona dose di pragmatismo, l’oramai secolare problema dell’evasione fiscale prodotta in Italia ed esportata in Svizzera, e sbloccare così la definizione di tutte le altre controversie presenti sul tavolo.
fb

 
PROVE TECNICHE DI RIFORMA FISCALE E-mail
di Paolo M. Panteghini
11 maggio 2012
riforma fiscaleIl Consiglio dei Ministri del 16 aprile 2012 ha licenziato la bozza di una legge delega per la riforma fiscale. In base a questo disegno di legge, l’Esecutivo verrebbe delegato ad adottare uno o più decreti legislativi, finalizzati a riformare significativamente il nostro sistema fiscale. Stando alla bozza, il tempo previsto per l’'attuazione della riforma è di nove mesi, a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge stessa.
fb

 
POTERI REPRESSIVI POCO UTILI, CONTRO L'EVASIONE DI MASSA BASTANO BUONI ARCHITETTI* E-mail
di Giuseppe Pasquale
27 aprile 2012
evasione fiscaleA fronte di 6,6 miliardi persi nel corso del 2009, la macchina di recupero, per limiti di scala, ha potuto nello stesso anno addebitare una media di 260 milioni a titolo di compensazioni abusive sullo stock pregresso: meno del 4% del solo ammanco 2009. Sono gli effetti "comandati", tipici dell'evasione di massa, la quale  mette il Fisco sotto scacco dei trasgressori semplicemente per l'effetto schiacciante imposto dai grandi numeri. Numeri che in termini di accertamenti, infatti, sono risicati sia sul piano dei recuperi, sia in funzione di un minimo effetto di deterrenza.
fb

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Pross. > Fine >>

Risultati 25 - 36 di 105