Home arrow Fisco
Fisco, la prevenzione (e non la repressione) ha evitato truffe annue per 12,3 mld E-mail
di Giuseppe Pasquale
23 giugno 2014

Oltre 12  miliardi. A tanto ammonta il risparmio annuo che il Fisco deve alle misure di prevenzione a costo zero varate in materia di false compensazioni. Non si tratta di una stima. Il dato è  vero e reale, desumibile confrontando fra loro le tabelle pubblicate dalla Corte dei conti. A dimostrazione di quanto sia urgente, ma soprattutto conveniente, rivoluzionare le odierne tecniche di contrasto all’evasione, tecniche che invece continuano ingenuamente a fare della repressione l’unico (e per questo inutile) argine. 

 

fb

 
Il rafforzamento dei poteri di controllo nella delega fiscale. Vecchie conoscenze e nuovi orizzonti E-mail
di Giuseppe Marino, Luigi Vele
09 giugno 2014
money_flag_50x70.jpg
Una delle tematiche di maggior rilievo su cui si appunta la Legge 23 dell’11 marzo 2014, c.d. “Delega fiscale”, è l’implementazione dei poteri di accertamento e verifica dell’Amministrazione finanziaria, recata dall’art. 9, rubricato, appunto, “Rafforzamento dell’attività conoscitiva e di controllo”. Si tratta di una disposizione che oltre a ribadire l’esigenza di rafforzare principi già immanenti e comunque previsti nel nostro sistema tributario come il diritto alla riservatezza per il contribuente sottoposto a verifica fiscale oppure, anche se in forma più attenuata e non per tutte le attività di controllo, la garanzia del contraddittorio nella fase d’indagine, da un lato, si prefigge l’ambizioso obiettivo di razionalizzare, innovandoli, i meccanismi di contrasto esistenti con riguardo a fattispecie già note ...
fb

 
Imposta sulla proprietà e disciplina fiscale E-mail
di Andrea F. Presbitero, Agnese Sacchi, Alberto Zazzaro
05 maggio 2014
house_euro_50x70.jpgAlcune indagini condotte all’OCSE e al Fondo Monetario Internazionale (OCSE, Decentralisation and Economic Growth, Note by the Secretariat, 2012; Norregaard M.J., Taxing Immovable Property Revenue Potential and Implementation Challenges, IMF Working Papers, 2013/129), hanno mostrato come le imposte sulla proprietà, che secondo la definizione dell’OCSE (Revenue Statistics) comprendono le imposte sui beni immobili, ricchezza, patrimonio, successioni e donazioni, transazioni finanziarie e di capitale, siano la forma di tassazione con gli effetti meno distorsivi sulle scelte di risparmio e investimento individuali e più favorevoli (o almeno meno sfavorevoli) alla crescita economica. fb

 
La corporate tax governance nella legge delega: un cambiamento culturale senza appeal? E-mail
di Giuseppe Marino, Luca Vitale
05 maggio 2014
pressione_euro_50x70.jpg
Una migliore governance aziendale per una migliore gestione del rischio fiscale. Così si potrebbe sintetizzare la ratio della disposizione contenuta nella legge delega che delinea, per i soggetti di maggiori dimensioni, la previsione di sistemi aziendali strutturati di gestione e di controllo del rischio fiscale a fronte di minori adempimenti e della riduzione delle sanzioni amministrative. Da una prima lettura, tale previsione sembra inserirsi nel novero degli interventi dello Stato nell’economia, quasi ad affermare un’inefficienza, strutturale, delle maggiori imprese italiane, al fine di indirizzarne le attività verso una best pratice più attenta alle variabili fiscali.
fb

 
Delega per la riforma fiscale o riforma della delega fiscale? E-mail
di Giuseppe Marino
22 aprile 2014
finance_50x70.jpgUno dei primi disegni convertiti in legge sotto il nuovo Governo Renzi è quello dell’11 marzo 2014, n. 23, recante la delega al Governo per un sistema fiscale più equo, trasparente ed orientato alla crescita. Esso dovrà adottare entro il 27 marzo 2015 una serie di decreti legislativi con cui procedere alla revisione del sistema fiscale.  fb

 
Risparmiano, tassiamoli E-mail
di Franco Osculati
31 marzo 2014
lucchetto_soldi_50x70.jpg

La spending review ipotizza di aumentare la tassazione e di ridurre l’indicizzazione delle pensioni. Sarebbero interventi già conosciuti o tentati. È però nuovo l’argomento a sostegno. Ma anche questo non convince. Né l’equità intergenerazionale, né la giustizia tributaria giustificano una tassazione speciale delle pensioni.   

fb

 
Il rientro dei capitali dall’estero tra voluntary disclosure e voluntary suicide E-mail
di Giuseppe Marino, Alessandro Santoro
14 marzo 2014
tax-evasion_50x70.jpgIl fenomeno della detenzione irregolare di capitali all'estero ha certamente dimensioni importanti per il nostro paese. Secondo alcune stime della Banca d'Italia, alla fine del 2008 i capitali esteri non dichiarati e riconducibili a soggetti residenti in Italia erano di importo compreso tra 124 e 194 miliardi di euro.  fb

 
UNA DIVERSA LETTURA DELL’ORIGINE DELL’EVASIONE FISCALE IN ITALIA: I RAPPORTI SOCI/SOCIETÀ DI CAPITAL E-mail
di Giuseppe Marino
01 marzo 2013
evasione fiscaleIl punto di partenza delle presenti riflessioni è ciò che nel diritto tributario anglosassone si definirebbe “separation of ownership and control”, che in Italia si propone come una prospettiva innovativa dalla quale osservare l’identità delle società di capitali in una lettura a specchio per il tramite del loro rapporto con i soci, con l’obiettivo di evidenziare quanto sia difficile realizzare in Italia quella tassazione attraverso le aziende di grandi dimensioni, che si ritiene essere la migliore risposta alla nostra patologica evasione fiscale, che neanche i provvedimenti più invasivi finora posti in essere sono riusciti significativamente a scalfire.
fb

 
IL RUOLO DELLA TARES NELLA NUOVA IMPOSIZIONE IMMOBILIARE E-mail
di Livia Salvini
15 febbraio 2013
taresDopo più di un anno dalla sua creazione, ed a ridosso della sua problematica entrata in vigore, la TARES ha cominciato a suscitare l’attenzione di una platea più vasta di quella degli addetti ai lavori. Di particolare interesse è l’addizionale TARES applicabile dai Comuni a fronte dei servizi indivisibili offerti agli abitanti, che sembra costituire il necessario pendant di un’IMU che sta assumendo un carattere accentuatamente patrimoniale e sta dunque perdendo il collegamento con il beneficio ritraibile da tali servizi.
fb

 
LA PAGLIUZZA DELLO SPESOMETRO E LA TRAVE DELL’EVASIONE E-mail
di Giuseppe Marino
25 gennaio 2013
spesometroIl giorno della vigilia Babbo Natale ha portato in dono a 42 milioni di contribuenti il decreto attuativo del nuovo accertamento sintetico riformulato interamente nell’art. 38 del d.P.R. n. 600/1973, con decorrenza a partire dal periodo di imposta 2009.
fb

 
LA CAPACITÀ REDISTRIBUTIVA DEI TRASFERIMENTI MONETARI E-mail
di Massimo Baldini
14 dicembre 2012
trasferimenti monetariMalgrado le pressanti difficoltà del  bilancio pubblico, qualcosa si sta lentamente muovendo sul fronte del sostegno alle famiglie. La Legge di Stabilità per il 2013 in corso di discussione in Parlamento prevede infatti un aumento delle detrazioni Irpef per figli a carico che vale circa un miliardo di euro.
fb

 
TASSARE I REDDITI O I CONSUMI?* E-mail
di Giampaolo Arachi, Massimo D'Antoni
11 dicembre 2012
copertinaUn tema ricorrente nel dibattito di politica economica è l’opportunità di modificare la struttura del sistema fiscale. Nella metà degli anni 90, la Commissione europea lanciò l’allarme sulla crescita del carico fiscale gravante sul lavoro in Europa e la corrispondente caduta del gettito derivante dalla tassazione del capitale.
fb

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Pross. > Fine >>

Risultati 13 - 24 di 105